Come la Realtà Aumentata sta rivoluzionando lo sport

realtà aumentata nello sport

Il futuro è più vicino di quanto si possa immaginare: chi investirà in Realtà Aumentata nello sport sarà un innovatore

“Nel 2023 le aziende spenderanno in questo settore circa 121 miliardi di dollari, ossia il triplo rispetto ai 40 miliardi di dollari prospettati per il mercato consumer”.

Ovviamente stiamo parlando del settore della Realtà Aumentata (AR) e della Realtà Virtuale (VR), e questo trend di spesa lo troviamo nel report realizzato da Klecha & Co.

Oltre a un cambiamento dei modelli di business attuali, la crescita di questa tecnologia può (e in parte lo sta già facendo) stravolgere le strategie di fan engagement e la fan experience nel mondo dello sport.

Sempre secondo il report, nel 2017 sono stati effettuati investimenti pari a 2,3 miliardi di dollari, con il 70% delle attività realizzate tra Cina e Stati Uniti.

Un gap o forse un’opportunità per l’Europa e l’Italia.

Sono ancora pochi i progetti e le società sportive che hanno implementato soluzioni di Realtà Aumentata in proporzione ai competitors americani, ma questo vuol dire anche che ci si muoverà nel nostro Paese realizzerà una innovazione pura.

La Realtà Aumentata nello sport

In gran parte sottovalutata nel decennio appena trascorso, la Realtà Aumentata nello Sport ha moltiplicato il suo valore in questo settore grazie al cambiamento del modo in cui i fan assistono a un evento sportivo. Condizione che ha spinto i club a escogitare nuovi modi per attivare i fan durante un evento live, basandosi sui nuovi comportamenti di questi ultimi.

Anche il rapporto con il club che tifiamo o le star che amiamo è decisamente cambiato. Questo ha portato a una nuova prospettiva: la Realtà Aumentata è diventata applicabile a diversi tipi di sport. È una tecnologia che offre incredibili proposte per rivoluzionare l’esperienza dei fan e dall’altro lato della medaglia offre nuove opportunità di monetizzazione per la sport industry.

La Realtà Aumentata nello sport cambierà alcuni macro-momenti di questo settore.

Ad esempio, le decisioni da prendere live in campo. In alcune leghe come la Major League Baseball americana la AR sta rendendo obiettive alcune decisioni prese dall’arbitro, così da ridurre la percentuale di errore dei direttori di gara e diminuire all’osso le polemiche tra tifosi.

Grazie all’elevata precisione della realtà aumentata, questa tecnologia si è già rivelata rivoluzionaria e importante nella sua rappresentazione nel famoso Hawk-Eye, l’occhio di falco usato nel tennis per decidere l’esito corretto nell’assegnazione dei punti.

Il settore degli eventi sportivi trasmessi in tv è un altro universo che sta sfruttando la realtà aumentata per migliorare il servizio offerto.  Molte delle principali emittenti sportive come ESPN e Fox Sports hanno già implementato la realtà aumentata nei programmi di trasmissione sportiva. Questa novità permette di offrire statistiche e dati durante la trasmissione in maniera più fruibile e immediata, così da migliorare la visione e la comprensione dell’utente a casa.

campo di baseball con realtà aumentata

Uno degli ecosistemi che più ci interessa e nei quali la realtà aumentata può giocare un ruolo da protagonista è quello del marketing e più precisamente per le strategie rivolte al miglioramento della fan experience.

Gli sviluppi che può assumere la realtà aumentata nel marketing sono davvero molteplici. La pubblicità presente negli stadi attraverso i led digitali, ma anche la pubblicità trasmessa in tv, può diventare un’esperienza gratificante per gli utenti con advertising diversificato per ogni utente che sta assistendo nello stesso momento a quell’evento.

La Realtà Aumentata in Italia

La realtà aumentata nel marketing può ravvivare inoltre alcune leve tradizionali dello sport, come la maglia, tutto il resto del merchandising, gli oggetti esposti nei musei dei club, i social wall o meglio ancora rendere interattivo tutto ciò che entra in contatto con i tifosi all’interno dei fan village adiacenti allo stadio.

Un esempio concreto molto recente è quello realizzato da noi di Stargraph in occasione del Social Football Summit 2019 a Roma.

realtà aumentata nello sport maglia della nazionale

Un’attività realizzata con Social Media Soccer e Skylab Studios che ha permesso l’ideazione della maglia della Nazionale in realtà aumentata insieme al progetto “La Serie A aumentata”.

Grazie all’utilizzo dell’app, lo stemma dell’Italia è stato trasformato in una consolle video, posta sulla maglia, con la quale i fan potevano ripercorrere la storia della Nazionale con i quattro mondiali vinti. Cliccando una delle quattro stelle dello stemma era possibile scegliere il mondiale da visionare e far partire i video degli highlights delle finali vinte nel 1934, 1938, 1982 e 2006.

Un’innovazione assoluta che ha suscitato l’interesse dei partecipanti all’evento e del cittì della Nazionale italiana di calcio Roberto Mancini.

La “Serie A Aumentata” invece, attraverso la AR, dava la possibilità di animare la social wall con tutti i loghi dei club del nostro massimo campionato. I loghi delle 20 squadre di calcio, inquadrati con i propri device, si animavano e trasformavano la parete in un gigante video wall, dove era possibile cliccare lo stemma della propria squadra del cuore e scoprire il video più virale sui social, con i dati legati alla fan base e alle relative pagine ufficiali. Un modo per permettere ai fan di conoscere informazioni sulla propria squadra in maniera divertente e assolutamente interattiva.

video wall serie a aumentata

Come abbiamo potuto intuire gli sviluppi e le attività rese possibili dall’integrazione della realtà aumentata nello sport sono molteplici. Un’occasione che brand e club che lavorano nel mondo della Sport Industry non possono sottovalutare per il futuro di questo mercato.

 

Leave a comment

error

Seguici sui nostri canali social per rimanere aggiornati sulle novità del nostro settore